Pratiche Edilizie Padova

La CILA in sanatoria

Se l’immobile che hai acquistato ha subito degli interventi che non sono stati comunicati al comune oppure stai eseguendo dei lavori non ancora segnalati, avrai bisogno di presentare una CILA in sanatoria. Scopri che cos’è la CILA in sanatoria.

Di cosa ci occupiamo

Per un non addetto ai lavori può essere complesso riuscire a espletare correttamente le procedure necessarie alla presentazione della CILA in sanatoria.

In Studio Marchesini ti affianchiamo dandoti tutte le informazioni di cui hai bisogno in modo chiaro per qualsiasi tipologia di pratica edilizia.

Parlando di CILA per lavori già eseguiti qui troverai tutte le informazioni su:

Contattaci per la pratica di CILA in sanatoria.

Cos’è la CILA in sanatoria?

La CILA in sanatoria (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata tardiva o postuma) è una comunicazione da inviare al proprio comune in caso di lavori eseguiti per i quali non è stata trasmessa alcuna nota al comune.

Data la natura di questa pratica, è conosciuta anche come CILA tardiva o CILA per lavori già eseguiti.

La CILA in sanatoria non va confusa con il condono edilizio.

Quando e come fare la CILA in sanatoria?

Come la CILA edilizia, anche la CILA in sanatoria va presentata nel caso siano state compiute o siano in corso d’opera delle modifiche non strutturali o di volume dell’immobile, ad esempio:

  • Spostamento o costruzione di tramezzature (anche se in cartongesso)
  • Creazione o chiusura di porte all’interno dell’immobile e non su murature portanti
  • Ristrutturazione o rinnovo di impianti elettrici, fognari e idrici

Per la CILA in sanatoria dovrai ricorrere a un tecnico esperto, sia esso un architetto, un ingegnere o un geometra, che reperisca tutta la documentazione per ricostruire lo storico dell’immobile (varianti, permessi di costruire e pratiche edilizie). A questa fase seguirà quella di rilievo dello stato attuale per il confronto e la definizione delle modifiche da sanare.

Il tecnico presenterà poi al comune la CILA in sanatoria.

Richiedi una consulenza

Quanto costa una CILA in sanatoria?

L’oblazione a carico del committente per la CILA in sanatoria è di 1.000€, a cui va aggiunto il compenso del professionista che seguirà le pratiche.

La sanzione può essere ridotta di 2/3 se viene presentata prima del termine dei lavori di modifica.

FAQ sulla CILA tardiva

A chi rivolgersi per la CILA in sanatoria?

Pratica “CILA” significa Comunicazione Inizio Lavori Asseverata e indica la comunicazione da presentare al Comune all’inizio di lavori di manutenzione straordinaria che non modificano la struttura dell’edificio.

Come si presenta la pratica CILA?

Per presentare la pratica CILA devi compilare i documenti e affidarti a un tecnico per raccogliere ed elaborare tutti i documenti necessari da consegnare allo sportello del tuo Comune.

Cos’è la CILA in sanatoria?

La CILA in sanatoria è una multa applicata per regolarizzare abusi minori relativi a lavori di manutenzione straordinaria non dichiarati in precedenza (1.000€).

Qual è la differenza tra CILA e CILA in sanatoria?

La CILA viene presentata nel momento in cui decidi di realizzare lavori di manutenzione straordinaria. Se, per vari motivi, i lavori non vengono comunicati, si dovrà ricorrere alla CILA in sanatoria per regolarizzare il nuovo stato dell’immobile.

Studio Marchesini 

Presso il nostro Studio troverai esperti qualificati in grado di accompagnarti in tutte le fasi di elaborazione della documentazione (grafica e non) necessarie alla presentazione della CILA in sanatoria. In questo modo penseremo noi alla parte burocratica e tu potrai dedicarti alla realizzazione dei tuoi lavori di manutenzione straordinaria.

Link a: CILA in sanatoriaSegui un collegamento aggiunto manuale

Link a: CILA in sanatoriaSegui un collegamento aggiunto manuale

ASSISTENZA PER PRATICA CILA? 

Prenota un appuntamento!